OSM at Linux Day 2009@Potenza, qualche giorno dopo

Un talk su OpenStreetMap a Potenza

In questo momento parlavo di OpenStreetMap su Ubuntu...

Esistono persone che sanno esattamente cosa sia l'ospitalità, la cortesia e l'organizzazione. Tra queste, inserirei senza ombra di dubbio i ragazzi del BasLUG. Quest'anno le cose sono andate diversamente da come avevo immaginato. Mentre ero a Siponto sul cantiere di scavo, una email mi avvisa che Potenza è interessata da OpenStreetMap, e sarebbe stato interessante che io parlassi un po del progetto al Linux Day. Il LD di Potenza e organizzato dai fantastici ragazzi del BasLUG, che da qualche anno ormai organizzano la giornata dedicata al software ed ai sistemi operativi liberi nel capoluogo di provincia.

Quest'anno il LD ha avuto luogo nell'aula magna della nuovissima Facoltà di Agraria, che devo ammettere era veramente lussuosa. Il tragitto da Bari a Potenza non è stato dei più comodi, con la complicità delle Ferrovie Appulo- Lucane.

Hanno partecipato al LD sindaci (quindi politici e PA), associazioni, appassionati, liberi professionisti e studenti. Non sono mancati gli interventi interessanti: non avrei mai immaginato quante cose si potessero realizzare con un Pentium III 550 MHz ed una distribuzione GNU/Linux (eh si, il photo server è proprio un'idea geniale!). Sono rimasto anche molto colpito dal materiale che e arrivato dall'ILS (Italian Linux Society), veramente di grande effetto divulgativo. Rimango del parere che, per quanto tutto il mondo legato a GNU/Linux viva di pubblicità e diffusione di materiale (PDF e iso) soprattutto online, il supporto cartaceo con il logo del pinguino ed i CD originali di Ubuntu fanno sempre la loro figura, e lasciano nelle tasche dei neofiti che partecipano un riscontro materiale della loro giornata.

Quest'anno mi sono tolto lo sfizio, durante il mio talk, di alzare un CD di Kubuntu e leggere le fantastiche 4 righe che sanciscono la libertà dell'utente di installare su un numero illimitato d macchine, masterizzare, modificare e ridistribuire il contenuto dello stesso CD, alla faccia delle licenze proprietarie. Il gesto mi è servito da catalizzatore per descrivere quanto potrebbe essere semplice ed economico per le PA passare da sistemi operativi proprietari a liberi e da GIS e software geografico ESRI a GRASS e Quantum GIS.

Anche l'effetto di OpenStreetMap è stato notevole, soprattutto per l'associazione dei geologi GeoBas presente al talk. OpenStreetMap, dopo la donazione della cartografia di Potenza e Matera da parte di un privato, sta ricevendo una grossa spinta in Basilicata grazie al BasLUG. Spero vivamente che la collaborazione tra BasLUG, OpenStreetMap e GeoBas possa arricchire ulteriormente la regione di dati e mappe che tutti i cittadini possano scaricare ed utilizzare liberamente, in nome del libero sviluppo.

Infine, devo sottolineare il coraggio di due veri Linux users, che stoicamente si sono alzati prima dell'alba per una trasferta lampo Bari-Potenza quella stessa mattina. Il loro interesse e stato premiato dai talk interessanti e dalla straordinaria ospitalità del BasLUG. Spero che i miei due corregionali si armino presto di GPS per mappare il proprio comune :D

Tre baresi a Potenza

Infine, una nota a margine. Quest'anno il Linux Day a Bari si è svolto per mezza giornata, solo la mattina. È qualcosa che mi rattrista molto. Il LUGBari non si è mai distinto ne per la sua straordinaria popolarità, ne per il numero di iniziative nel corso dell'anno. Eppure, è sempre stato all'avanguardia con un Linux Day ben organizzato e funzionale. Quest'anno c'è stato ed e stato anche molto interessante, ma ridimensionato rispetto agli anni precedenti. Software libero, pensiero libero: e il risultato della politica chiusa e poco intraprendente dell'associazione negli ultimi anni. Bari è un polo universitario di circa 60.000 studenti, oltre che essere uno dei capoluoghi di regione più attivi dal punto di vista giovanile nel Sud Italia. Posso immaginare che nella sola Bari ci sia qualche centinaio di utenti GNU/Linux. Vedo delle grandissime potenzialità, è un'associazione che non ha saputo sfruttarle. Spero che con il nuovo anno le cose cambino in meglio, considerato che ho sempre creduto nei LUG.